Ufficio d'Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Varese

Conferenza dei comuni

L’organo di indirizzo decisorio è la Conferenza dei Comuni, istituita ai sensi dell’art. 48 della L.R. 26/2003, composta dai 138 Comuni della Provincia di Varese, insieme al Presidente della Provincia di Varese (o delegato), facente funzioni di Presidente dell’A.ATO.

Si compone dai rappresentanti di tutti i comuni dell’ATO, nella persona del sindaco o altro amministratore munito di delega del sindaco.

La Conferenza dei Comuni elegge il proprio presidente tra uno dei componenti della conferenza medesima.

<>Tra i compiti istituzionali della Conferenza vi è l’emanazione del parere obbligatorio e vincolante relativamente alle materie di cui alle lettere a), b), d), e) ed h) del co. 2 dell’art. 48 della L.R. 26/2003 e s.mi., ovvero:

a) l’individuazione e l’attuazione delle politiche e delle strategie volte a organizzare e attuare il servizio idrico integrato per il conseguimento degli obiettivi previsti dalla L.R. n. 26/2003 e s.m.i. e dalle normative europee e statali inclusi la scelta del modello gestionale e l’affidamento della gestione del servizio idrico integrato;

b) l’approvazione e l’aggiornamento del piano d’ambito di cui all’articolo 149 del d.lgs. 152/2006 e dei relativi oneri finanziari;

d) la definizione dei contenuti dei contratti di servizio che regolano i rapporti tra l’ente responsabile dell’ATO e i soggetti cui compete la gestione del servizio idrico integrato;

e) la determinazione della tariffa di base del sistema idrico integrato ai sensi dell’articolo 152, comma 4, del d.lgs. 152/2006 e la definizione delle modalità di riparto tra gli eventuali soggetti interessati;

h) l’individuazione degli agglomerati di cui all’articolo 74, comma 1, lettera n), del d.lgs. 152/2006.

Il funzionamento della Conferenza dei Comuni è definito da apposito regolamento, scaricabile qui 

Allegati 2019
N. delibera Allegati
3 Allegato A Allegato B Allegato C